Badia di Cava de' Tirreni

Volgere lo sguardo a Maria Assunta in cielo  

  

Cari amici, 

 

al risveglio, al mattino quando apriamo la finestra, il nostro sguardo punta dritto verso il cielo. Ci sorprendono i colori dell'alba e dell'aurora. Osserviamo il sole che sorge all'orizzonte, i suoi raggi diffondono luce al giorno che inizia. Così pure nelle calde serate di agosto volgiamo lo sguardo al cielo terso per ammirare le stelle e la luna.

 

Anche la liturgia del mese di agosto è piena di riferimento alle realtà del cielo. La festa della Trasfigurazione porta il nostro sguardo verso l'alto, alla manifestazione sul monte Tabor mentre Gesù è in preghiera e dialoga con Mosè ed Elia.

 

La solennità dell'Assunzione della Beata Vergine Maria ci fa volgere ancora lo sguardo al cielo. «Non ha conosciuto la corruzione del sepolcro colei che è stata preservata dal peccato» e associata allo stesso destino del Figlio. È la Pasqua di Maria, detta anche Dormizione o Transitus. Per noi cristiani, chiamati a celebrare l'Assunzione in corpo e anima al cielo della Vergine Maria, tale solennità alimenta la speranza che «come tutti muoiono in Adamo tutti riceveranno al vita in Cristo» (1 Cor 15,22). In questo tempo di pandemia, l'esperienza della morte ha toccato la vita di diverse famiglie e ne sono stati visitati: giovani, adulti e anziani senza differenze di categorie sociali e di ogni parte del mondo. 

 

Volgere il nostro sguardo all'orizzonte del cielo significa aprire il nostro spirito a una visione di speranza; per mezzo di Cristo siamo in comunione con tutti i nostri cari defunti. In Maria Assunta in cielo, «primizia e immagine della Chiesa, Dio, ha fatto risplendere per noi pellegrini sulla terra, un segno di consolazione e di sicura speranza» (Prefazio).

 

Alla Beata Vergine Maria Assunta in cielo desideriamo affidarci, sicuri di una sua particolare intercessione. E che cosa chiedere? Quale dono di grazia invocare? Ognuno di noi ha i suoi bisogni e le sue preghiere da rivolgere a Maria. C’è però, una  grazia particolare che invoco. La invoco per me e la invoco per ognuno di voi.  La grazia di avere sempre più vivo amore nel nostro cuore. Gesù nel Vangelo ci dice con chiarezza che l’amore è tutto e senza amore dentro di noi tutto quello che facciamo non vale nulla. L’Amore è stato il segreto della vita di Gesù: è nato, ha predicato e ha fatto miracoli ed è morto in croce sempre e solo per amore. Penso che questo amore sia stato il segreto della vita di Vergine Maria. 

 

Guidata dall’amore che lo Spirito suscitava in lei, è stata capace di seguire Gesù suo Figlio sempre, dalla nascita a sotto la croce. Lo stesso amore, reso sempre più grande dallo Spirito Santo, l’ha resa Madre della Chiesa e di ogni cristiano.

 

L’apostolo Paolo descrive con tratti molto efficaci le caratteristiche dell’amore cristiano:  «la carità è benigna, è paziente, non è invidiosa, non si gonfia di orgoglio, non cerca il proprio interesse, non prova sentimenti di ira, perdona il male ricevuto, non gode quando vede ingiustizie, si compiace della verità; tutto crede, tutto spera, tutto sopporta» (1 Cor 13,1-13).

 

Chi ha vissuto pienamente questa carità? Un nome solo può venirci alla mente: Gesù. L’apostolo facendo elenco delle qualità della carità ha certamente presente la vita di Gesù; ne ha fatto quasi un ritratto. Ma dopo Gesù viene Maria che nel suo cuore ha saputo amare come Gesù suo Figlio e quindi in modo perfetto. 

 

Noi, invece, siamo poveri peccatori proprio perché non abbiamo la forza di vivere l’amore pienamente come Gesù e Maria. Nel profondo della nostra persona si annida una tentazione molto forte che si chiama egoismo, il contrario dell’amore. L’egoismo è il nostro potente padrone. 

 

Ecco allora che volgendo lo sguardo a Maria Assunta in cielo, chiedo questa grazia particolare: avere la forza di migliorare sempre nell’amore. Chiedo questa grazia, prima di tutto, per me perché il monaco sacerdote deve avere un cuore che sa sempre accogliere e mai escludere, un cuore buono e fedele. Chiedo anche che, per intercessione della Beata Vergine Maria, ognuno di voi cresca nell'amore per gli altri.

 

Se abbiamo la grazia di migliorare nell’amore di Cristo, se abbiamo la grazia di progredire nella carità, di far crescere il suo amore senza resistere, tutto diventerà più bello e più semplice. Le famiglie saranno vive e feconde, perché una famiglia vive solo di amore; i rapporti tra genitori e figli saranno più sinceri e solidali; le comunità religiose saranno più vivaci e ricche di vocazioni. Vergine Maria, piena di fede e di umiltà, prega per noi e rendi il nostro cuore simile a quello di tuo Figlio Gesù, pieno di amore e di carità.

 

Cari amici, restiamo in comunione di preghiera. Preghiamo e invitiamo a pregare perché il Signore liberi il mondo dalla pandemia e dalla violenza. Preghiamo perché lo Spirito Santo ci suggerisca i pensieri e i sentimenti più opportuni per entrare con serena fiducia e attenta vigilanza negli orizzonti che il prossimo futuro ci viene a proporre.

 

A tutti un  fraterno augurio nel Signore

 Michele Petruzzelli osb

 

 

 

LA BADIA DI CAVA

La Badia Benedettina della SS. Trinità sorge nell'amena valle

del ruscello Selano, a poco più di tre chilometri dalla città di Cava,

centro popoloso ed industre del Salernitano.

 

 

 

Salendo da Cava per la deliziosa strada asfaltata,

tra boschi e radure coltivate,

 il panorama si allarga sempre più sulla ridente conca cavese

 fino a quando appare la visione del mare, la piana del Sele

e i monti del Cilento.



 

Dopo un crocicchio la strada penetra dolcemente nella valle ed ecco, in alto, dominato dal monte Finestra, il corpo di Cava, grazioso villaggio con mura turrite, fondato nel XI dall'abate S.Pietro I.

Ancora un breve tratto di strada intorno alle mura del Corpo di Cava ed appare improvvisa di fronte ad un rettilineo, l'armonica facciata settecentesca della Badia. La prima impressione è di un edificio di modeste dimensioni, ma l'apparenza inganna perchè la facciata nasconde un grandioso complesso monumentale ricco di Santità, di Storia e di Arte, in cui pulsa la vita di sempre.

 

 

8x1000 alla Chiesa Cattolica

i Contributi per le iniziative

di culto - pastorale e carità

CLICK PER INFO

 


 

CALENDARIO DEGLI INCONTRI

DEGLI OBLATI BENEDETTINI SECOLARI CAVENSI

ANNO 2020/2021

 

Ogni monastero della nostra Congregazione ha il diritto di erigere una propria associazione di Oblati secolari, che aiuterà con speciale cura, perché conducendo la loro vita nel mondo, cerchino di conformarla allo spirito della Regola di san Benedetto (Costituzioni n. 65)

Consulta il calendario

 


 


ascolta

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 207

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 206

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 205

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 204

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 203

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVI N. 201

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVI N. 200
Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXV N. 199

Visite guidate

Abbazia Benedettina SS. Trinità Via M. Morcaldi, 6 Badia di Cava

info: 347 1946957

email: visiteguidate@badiadicava.it

 

Visite guidate tutti i giorni feriali e festivi, orari:dalle 8,30 alle 12,00 per i gruppi è preferibile prenotarsi e concordare orari diversi.

 

L’Abbazia Benedettina SS. Trinità " propone tra arte, storia, natura e cultura, visite guidate illustrando i percorsi più suggestivi dal 1011 ai giorni nostri.

Vi invitiamo per un giorno a vivere esperienze millenarie nel monastero e inoltre di passeggiare lungo le stradine del borgo immergendovi nella vita medioevale.

Di seguito vi indichiamo il Ns. programma e restiamo in attesa anche di Vs. proposte a seconda delle Vs. esigenze

 

Visita guidata del Monastero

 

Percorso: Cattedrale, Cappella dei SS.Padri Cavensi, Grotta di Sant’Alferio, Le Antiche Cappelle con altari del XI secolo ,Chiostro romanico , Antica e Nuova Sala Capitolare, Cappella di San Germano, Catacombe, Cimitero Longobardo, Museo .

 

Biblioteca Badia di Cava

 

Visitatori on line

 17 visitatori online

STATISTICHE

Hits visite contenuti : 1139213

Nablacom

Copyright © 2009 Badia di Cava de' Tirreni  -  All Rights Reserved. design by Nablacom