Badia di Cava de' Tirreni

Cuore di Gesù, cuore dell'uomo

meditazione spirituale per il mese di giugno

 

Il Sacro Cuore di Gesù - il suo costato trafitto da cui sgorga sangue e acqua - manifesta la fedeltà di Dio, il suo amore infinito per gli uomini.

Per esprimere la potenza dell’amore di Dio e tutta l’ampiezza della sua fedeltà, il profeta Osea ci parla di Dio come di un Padre che nutre, guida, educa e ama il proprio figlio; scrive con accenti delicati: «quando Israele era giovinetto io l’ho amato e dall’Egitto ho chiamato mio figlio … ero per loro come chi solleva un bimbo alla sua guancia mi chinavo su di lui per dargli da mangiare» (Cfr. Os 11, 1-4).

Osea non tralascia nessun particolare: «io l’ho amato, chiamavo mio figlio, gli insegnavo a camminare, lo tenevo per mano, mi chinavo su di lui, gli davo da mangiare» … ma la risposta del figlio è stata deludente: «Più lo amavo, più si allontanava da me»(Cfr. Os 11, 2).


sacro cuore

Tuttavia non esiste peccato che possa modificare l'amore di Dio. Il Padre continua ad amare e trova espressioni toccanti per scuotere Israele, che ha tradito l’amore: «il mio cuore si commuove dentro di me, il mio intimo freme di compassione. Non darò sfogo alla mia ira perché sono un Dio e non un uomo»(Cfr. Os 11, 8-9).

La certezza della bontà e della fedeltà di Dio ci devono incoraggiare ad andare verso di Lui in ogni momento e partendo da qualsiasi situazione: l’amore di Dio è indefettibile. Appoggiandosi sull’amore di Dio, l’uomo può ricominciare un cammino e ricostruire un’esistenza.

Le medesime realtà, amore fino alla morte e fedeltà che è vita per l’uomo, hanno caratterizzato la vita di Gesù. Lo attesta il brano evangelico secondo Giovanni, capitolo diciannovesimo, che è la conclusione del racconto della Passione. Il testo evangelico presenta il mistero del costato trafitto di Gesù. Che cosa legge l’evangelista nel fiotto di sangue e nell’acqua che scorrono dal cuore di Gesù? Dal costato trafitto sgorga la testimonianza di un amore fino alla morte (il sangue) e la testimonianza di una fedeltà limpida e permanente che dà vita all’uomo (l’acqua).

Giovanni, riflettendo sulla scena del Crocifisso, vi vede l’amore e la fedeltà di Dio, una fedeltà che dalla morte fa nascere la vita per l’uomo peccatore; vede l’espressione dell’amore salvifico di Dio, che scaturisce dalla morte di Gesù e si diffonde, come una sorgente di acqua viva, sul mondo.

Ci domandiamo a volte, per che cosa vale la pena di vivere? Perché ognuno di noi compie ogni giorno tanti sacrifici? Si fatica nel lavoro, si fatica a crescere i figli, si soffre a causa della mancanza di salute … E allora? Quando nella vita hai tutto, ma «ti manca l'amore, tu sei nulla» (1 Cor 13). La storia della nostra vita sarà scritta unicamente con i gesti d'amore compiuti, le altre pagine svaniranno nel nulla.

Il cuore dell'uomo - questo cuore così misterioso e fragile, grande e miserabile - deve avere il Cuore di Gesù a suo «centro e re». L'amore è l'attività primaria del cuore. «Amerai il Signore tuo Dio con tutto il cuore tuo … » (Mt 22,37). Il primo comandamento di Dio impegna anzitutto il cuore dell'uomo. Esso sintetizza in sé la carne e lo spirito, il sangue e l'anima dell'uomo.

Ma come valorizzare e santificare questo cuore? Come realizzare tutto il potenziale di amore? Guardando, amando, imitando il Cuore di Gesù, «mistica scala per salire all'amplesso di Dio Salvatore» (Pio XII).

La festa del Sacro Cuore di Gesù ci trasmette l’intensità e la fedeltà dell'amore di Dio per noi e ci fa pensare al nostro amore e alla nostra fedeltà nei suoi confronti.

Ci aiuti il Cuore Immacolato di Maria, che ha condiviso battiti e palpiti del cuore di Gesù, a conformare il nostro cuore al Cuore di Gesù.

P. Abate Michele Petruzzelli OSB

 

LA BADIA DI CAVA

La Badia Benedettina della SS. Trinità sorge nell'amena valle

del ruscello Selano, a poco più di tre chilometri dalla città di Cava,

centro popoloso ed industre del Salernitano.

 

 

 

Salendo da Cava per la deliziosa strada asfaltata,

tra boschi e radure coltivate,

 il panorama si allarga sempre più sulla ridente conca cavese

 fino a quando appare la visione del mare, la piana del Sele

e i monti del Cilento.



 

Dopo un crocicchio la strada penetra dolcemente nella valle ed ecco, in alto, dominato dal monte Finestra, il corpo di Cava, grazioso villaggio con mura turrite, fondato nel XI dall'abate S.Pietro I.

Ancora un breve tratto di strada intorno alle mura del Corpo di Cava ed appare improvvisa di fronte ad un rettilineo, l'armonica facciata settecentesca della Badia. La prima impressione è di un edificio di modeste dimensioni, ma l'apparenza inganna perchè la facciata nasconde un grandioso complesso monumentale ricco di Santità, di Storia e di Arte, in cui pulsa la vita di sempre.

 

 

Abbazia della Santissima Trinità

Week-end vocazionale

per GIOVANI

9 - 11 luglio 2021

Per informazioni clicca qui


8x1000 alla Chiesa Cattolica

 

i Contributi per le iniziative

di culto - pastorale e carità

CLICK PER INFO

 


 

CALENDARIO DEGLI INCONTRI

DEGLI OBLATI BENEDETTINI SECOLARI CAVENSI

ANNO 2020/2021

 

Ogni monastero della nostra Congregazione ha il diritto di erigere una propria associazione di Oblati secolari, che aiuterà con speciale cura, perché conducendo la loro vita nel mondo, cerchino di conformarla allo spirito della Regola di san Benedetto (Costituzioni n. 65)

Consulta il calendario

 


 


ascolta


Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 209

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 208

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 207

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 206

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 205

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 204

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 203

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVI N. 201

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVI N. 200
Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXV N. 199

Visite guidate

Abbazia Benedettina SS. Trinità Via M. Morcaldi, 6 Badia di Cava

info: 347 1946957

email: visiteguidate@badiadicava.it

 

Visite guidate tutti i giorni feriali e festivi, orari:dalle 8,30 alle 12,00 per i gruppi è preferibile prenotarsi e concordare orari diversi.

 

L’Abbazia Benedettina SS. Trinità " propone tra arte, storia, natura e cultura, visite guidate illustrando i percorsi più suggestivi dal 1011 ai giorni nostri.

Vi invitiamo per un giorno a vivere esperienze millenarie nel monastero e inoltre di passeggiare lungo le stradine del borgo immergendovi nella vita medioevale.

Di seguito vi indichiamo il Ns. programma e restiamo in attesa anche di Vs. proposte a seconda delle Vs. esigenze

 

Visita guidata del Monastero

 

Percorso: Cattedrale, Cappella dei SS.Padri Cavensi, Grotta di Sant’Alferio, Le Antiche Cappelle con altari del XI secolo ,Chiostro romanico , Antica e Nuova Sala Capitolare, Cappella di San Germano, Catacombe, Cimitero Longobardo, Museo .

 

Biblioteca Badia di Cava

 

Visitatori on line

 8 visitatori online

STATISTICHE

Hits visite contenuti : 1192211

Nablacom

Copyright © 2009 Badia di Cava de' Tirreni  -  All Rights Reserved. design by Nablacom