Badia di Cava de' Tirreni

La Pasqua di Gesù è il trionfo della vita


Cari amici,

la Pasqua di Cristo è il trionfo della vita. La Chiesa ci invita a celebrare con rinnovato impegno e con viva fede la Pasqua di Gesù, grande mistero di amore, di gioia, di luce, di morte e risurrezione.

Un mistero antico, eppure sempre nuovo e capace di rinnovare tutto, dentro di noi e attorno a noi. La risurrezione di Cristo è al centro della storia, è il cuore pulsante del mondo, è la ragione della nostra speranza.

La natura si riveste di foglie e di fiori, gli alberi sono ricoperti di verde con il profumo del fresco, i giardini e i campi si colorano e anche gli uccelli sembrano cantare melodie di festa.

La risurrezione di Cristo, sconosciuta o celebrata, ignorata o abbracciata, rimane un fermento vitale, una potenza straordinaria offerta agli uomini e alle donne di tutti i tempi per riacquistare energia e forza, voglia di vivere, di amare, di donare. Noi, infatti, crediamo che Dio ha preso in mano le redini della storia e, attraverso drammatiche passioni, Egli spinge il mondo verso cieli nuovi e terra nuova. Speranza di un domani e di un mondo migliore. La Pasqua è il trionfo della vita, la Pasqua è potenza capace di vincere il buio, l'amarezza, l'indifferenza, l'egoismo, la solitudine, la paura, la tristezza e il peccato che così spesso ci pesano addosso, ci scoraggiano, ci bloccano, ci abbattono moralmente e ci impauriscono.

Gesù, pienamente solidale con la nostra umanità, accetta, obbediente, il soffrire e il morire di noi creature deboli e fragili. Infatti, leggiamo nella Lettera agli Ebrei: «Cristo, nei giorni della sua vita terrena, offrì preghiere e suppliche, con forti grida e lacrime, a Dio che poteva salvarlo da morte e, per il suo pieno abbandono a lui, venne esaudito. Pur essendo Figlio, imparò l'obbedienza da ciò che patì e, reso perfetto, divenne causa di salvezza eterna per tutti coloro che gli obbediscono» (Eb 5, 7-9).

L'Eucaristia, partecipazione al mistero pasquale di Gesù, ci coinvolge rendendoci capaci di dare senso alle croci e difficoltà che accompagnano l'esistenza umana. Quando le persone sperimentano nella propria vita il dolore per la perdita dei propri cari, per malattie, per difficoltà famigliari, per problemi economici … hanno bisogno di scorgere all'orizzonte il sorgere di una luce che apre il cuore alla speranza che fa dire: «Una risposta e un significato ci saranno». Uno sguardo al Crocifisso aiuta a riconoscere che, dopo quella morte dolorosa e ingiusta, vi è stata la risurrezione.

 

Caro amico e cara amica, desidero dirti che Cristo Risorto continua a bussare alla porta del nostro cuore e della nostra vita dicendoci: «Sono risorto e sono sempre con te» (cf. Antifona d'ingresso della Messa di Pasqua). Pertanto, esci dal tuo sepolcro, da quel sepolcro che forse ti sei costruito con le tue mani. Esci e vivi la vita che ti è stata data in dono. Respira e ama. Loda e servi. Canta e ringrazia. Ogni giorno è prezioso e unico per le persone che hai attorno a te. Non sprecarlo. Punta al largo, non accontentarti di orizzonti ristretti. Sogna in grande. Chiediti cosa sogna Dio per te e per gli altri e offri tutto te stesso per collaborare alla realizzazione di questi sogni divini. Solo essi, infatti, offrono pienezza di vita nel tempo e oltre il tempo.

Caro fratello e cara sorella, Gesù è risorto, c'è speranza per te, non sei più sotto il dominio del peccato, del male! Ha vinto l'amore, ha vinto la misericordia, ha trionfato la vita.

Portandovi nel cuore e nella preghiera, insieme ai monaci, auguro a tutti: Buona Pasqua!


 

  P. Abate Michele Petruzzelli OSB


LA BADIA DI CAVA

La Badia Benedettina della SS. Trinità sorge nell'amena valle

del ruscello Selano, a poco più di tre chilometri dalla città di Cava,

centro popoloso ed industre del Salernitano.

 

 

 

Salendo da Cava per la deliziosa strada asfaltata,

tra boschi e radure coltivate,

 il panorama si allarga sempre più sulla ridente conca cavese

 fino a quando appare la visione del mare, la piana del Sele

e i monti del Cilento.



Dopo un crocicchio la strada penetra dolcemente nella valle ed ecco, in alto, dominato dal monte Finestra, il corpo di Cava, grazioso villaggio con mura turrite, fondato nel XI dall'abate S.Pietro I.

Ancora un breve tratto di strada intorno alle mura del Corpo di Cava ed appare improvvisa di fronte ad un rettilineo, l'armonica facciata settecentesca della Badia. La prima impressione è di un edificio di modeste dimensioni, ma l'apparenza inganna perchè la facciata nasconde un grandioso complesso monumentale ricco di Santità, di Storia e di Arte, in cui pulsa la vita di sempre.

 


Abbazia Benedettina SS. Trinità la Comunità monastica propone per

DOMENICA, 28 Maggio 2017

una giornata di ritiro spirituale per giovani e adulti

«La prima comunità cristiana. Atti 2,42-48. 4,32ss»

Leggi il programma


 

CALENDARIO DEGLI INCONTRI DEGLI OBLATI BENEDETTINI SECOLARI CAVENSI

ANNO 2016/2017

La Regola di San Benedetto

RITIRI MENSILI IN ABBAZIA

(III domenica del mese)

 Leggi calendario e programma completo

 


QUARESIMA 2017

ogni Venerdì di Quaresima,

in Basilica,

si svolgerà

il pio esercizio della


VIA CRUCIS


ORE 19,15

 

Visite guidate

Abbazia Benedettina SS. Trinità Via M. Morcaldi, 6 Badia di Cava

info: 347 1946957

email: visiteguidate@badiadicava.it

 

Visite guidate tutti i giorni feriali e festivi, orari:dalle 8,30 alle 12,00 per i gruppi è preferibile prenotarsi e concordare orari diversi.

 

L’Abbazia Benedettina SS. Trinità " propone tra arte, storia, natura e cultura, visite guidate illustrando i percorsi più suggestivi dal 1011 ai giorni nostri.

Vi invitiamo per un giorno a vivere esperienze millenarie nel monastero e inoltre di passeggiare lungo le stradine del borgo immergendovi nella vita medioevale.

Di seguito vi indichiamo il Ns. programma e restiamo in attesa anche di Vs. proposte a seconda delle Vs. esigenze

 

Visita guidata del Monastero

 

Percorso: Cattedrale, Cappella dei SS.Padri Cavensi, Grotta di Sant’Alferio, Le Antiche Cappelle con altari del XI secolo ,Chiostro romanico , Antica e Nuova Sala Capitolare, Cappella di San Germano, Catacombe, Cimitero Longobardo, Museo .

 

Biblioteca Badia di Cava

 

Visitatori on line

 10 visitatori online

STATISTICHE

Hits visite contenuti : 753587

Nablacom

Copyright © 2009 Badia di Cava de' Tirreni  -  All Rights Reserved. design by Nablacom