Badia di Cava de' Tirreni

Gesù è venuto dal cielo per nascere nel tuo cuore

Cari amici e visitatori del sito web della Badia, vi giunga il più sincero e affettuoso saluto da parte mia e della comunità monastica.
La liturgia del Natale commemora l'apparizione nel mondo del Figlio di Dio, la sua natività a Betlemme, le sue prime manifestazioni all'umanità. Ma la Chiesa non sente il Natale come un avvenimento ormai passato e lontano: la grazia del Natale continua, e continuano la gioia e la sorpresa per l'Amore di Dio che ci ha salvato con l'Incarnazione del suo Verbo.

Il Natale è divenuto una festa universale. Tutti ne assorbono il clima, ne respirano l'aria, ne contemplano i segni di vita e vi partecipano. Il Natale è diventato il giorno dei sentimenti, del calore famigliare, dell'amicizia, della solidarietà. Vengono rispolverati con sincerità i sentimenti migliori, ci si sforza di essere buoni e generosi almeno a Natale! Non c'è più distinzione tra chi crede in Dio, che libera il popolo di coloro che attendono da Lui la salvezza, e chi non attende una salvezza, ma se la costruisce da sé con ogni mezzo sacrificando e sacrificandosi agli «idoli».

Il Figlio di Dio viene sulla terra per tutti, come afferma san Paolo: «Carissimi, è apparsa la grazia di Dio, che porta salvezza a tutti gli uomini» (Tt 2,11); «Tutti i confini della terra hanno veduto la salvezza del no-stro Dio», recita il Salmo 97. Uno dei beni universali che viene offerto all'umanità è la pace annunciata dagli angeli: «Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini, che egli ama» (Lc 2,14). L'annuncio angelico della nascita di Colui che è il Principe della Pace, continua a risuonare su tutta la ter-ra dopo duemila anni, nelle nostre chiese la notte di Natale e nel cuore di tutti gli uomini di buona volontà.

Se il Padre celeste ha mandato sulla terra suo Figlio, il suo Santo Natale deve far nascere Gesù nei nostri cuori. Si, il Natale di Gesù è festa dell'universalità ma la Sua accoglienza spetta ad ognuno di noi: la nascita di Gesù è in funzione della tua nascita o del tuo Natale. Gesù vuole abitare dentro di te, nascere dentro di te, ma non può nascere in un cuore dove è tutto pieno e non c'è spazio per Lui. Possiamo fare il gesto tradizionale di andare in chiesa per la Messa di Natale ma, se il cuore resta indifferente e distratto, il Signore resta un estraneo; come successe con gli abitanti di Betlemme, Gesù non troverà posto nel nostro alloggio interiore.

Permettetemi, allora, qualche breve indicazione su come possiamo far posto a Gesù dentro quello spazio più personale ed interiore che ogni uomo ha e che è il suo cuore. Per accogliere un ospite è necessario, prima di tutto, che noi siamo presenti in casa nostra. Approfittiamo delle feste del Natale per rientrare in noi stessi, nell’alloggio interiore del nostro cuore. Forse abbiamo bisogno perché i ritmi di vita, le preoccupazioni, le tante distrazioni possono portarci a vi-vere realmente fuori di noi. Ma non si può vivere sempre così senza pagare conseguenze su noi stessi e farle pagare agli altri. L’uomo ha il bisogno vitale di un po’ di silenzio esterno e di silenzio interiore per raccogliersi e sentirsi a casa, dentro il suo cuore; solo con se stesso. Ritroveremo dentro di noi tanti pensieri, desideri, domande, preoccupazioni, sofferenze; ritroveremo la coscienza dei nostri errori che, magari, gli altri hanno pagato. Dentro il nostro cuore, pieno di tutte queste cose, proviamo a far spazio a Gesù che viene; a creargli un posto nel nostro alloggio.

Cari amici, appropriamoci della nascita di Gesù per rinascere con Lui. Caro Gesù: vieni e cambiaci il cuo-re! Facci più semplici, più umili, più caritatevoli, più sereni, più accoglienti, più simili a te che ti sei fatto Bambino per amore nostro.

Buon Natale! Sereno Anno Nuovo 2018. 

Schermata 2017-12-18 alle 11.36.19Michele Petruzzelli
Abate Ordinario

 

LA BADIA DI CAVA

La Badia Benedettina della SS. Trinità sorge nell'amena valle

del ruscello Selano, a poco più di tre chilometri dalla città di Cava,

centro popoloso ed industre del Salernitano.

 

 

 

Salendo da Cava per la deliziosa strada asfaltata,

tra boschi e radure coltivate,

 il panorama si allarga sempre più sulla ridente conca cavese

 fino a quando appare la visione del mare, la piana del Sele

e i monti del Cilento.



Dopo un crocicchio la strada penetra dolcemente nella valle ed ecco, in alto, dominato dal monte Finestra, il corpo di Cava, grazioso villaggio con mura turrite, fondato nel XI dall'abate S.Pietro I.

Ancora un breve tratto di strada intorno alle mura del Corpo di Cava ed appare improvvisa di fronte ad un rettilineo, l'armonica facciata settecentesca della Badia. La prima impressione è di un edificio di modeste dimensioni, ma l'apparenza inganna perchè la facciata nasconde un grandioso complesso monumentale ricco di Santità, di Storia e di Arte, in cui pulsa la vita di sempre.

 

CALENDARIO DEI
RITIRI MENSILI

OBLATI BENEDETTINI
SECOLARI CAVENSI

Commento della Regola di San Benedetto

ANNO 2017/2018

 

Ogni monastero della nostra Congregazione ha il diritto di erigere una propria associazione di Oblati secolari, che aiuterà con speciale cura, perché conducendo la loro vita nel mondo, cerchino di conformarla allo spirito della Regola di san Benedetto (Congregazione Benedettini Sublacensi-Cassinesi, Costituzioni n. 65)


Leggi tutto


 ascolta

 
Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXV N. 199

Visite guidate

Abbazia Benedettina SS. Trinità Via M. Morcaldi, 6 Badia di Cava

info: 347 1946957

email: visiteguidate@badiadicava.it

 

Visite guidate tutti i giorni feriali e festivi, orari:dalle 8,30 alle 12,00 per i gruppi è preferibile prenotarsi e concordare orari diversi.

 

L’Abbazia Benedettina SS. Trinità " propone tra arte, storia, natura e cultura, visite guidate illustrando i percorsi più suggestivi dal 1011 ai giorni nostri.

Vi invitiamo per un giorno a vivere esperienze millenarie nel monastero e inoltre di passeggiare lungo le stradine del borgo immergendovi nella vita medioevale.

Di seguito vi indichiamo il Ns. programma e restiamo in attesa anche di Vs. proposte a seconda delle Vs. esigenze

 

Visita guidata del Monastero

 

Percorso: Cattedrale, Cappella dei SS.Padri Cavensi, Grotta di Sant’Alferio, Le Antiche Cappelle con altari del XI secolo ,Chiostro romanico , Antica e Nuova Sala Capitolare, Cappella di San Germano, Catacombe, Cimitero Longobardo, Museo .

 

Biblioteca Badia di Cava

 

Visitatori on line

 2 visitatori online

STATISTICHE

Hits visite contenuti : 838663

Nablacom

Copyright © 2009 Badia di Cava de' Tirreni  -  All Rights Reserved. design by Nablacom