Badia di Cava de' Tirreni

Messaggio di Pasqua  2021

Cari amici, 

prendo lo spunto dalla prima lettura della santa Messa della Domenica di Risurrezione, per offrire una riflessione sull’importanza della Pasqua di Gesù e un messaggio di speranza e di serenità nel tempo che stiamo vivendo. 

L'apostolo Pietro parla di Gesù e della sua Pasqua di risurrezione con queste parole: «Dio consacrò in Spirito Santo e potenza Gesù di Nazareth il quale passò beneficando e risanando tutti coloro che stavano sotto il potere del diavolo perché Dio era con lui. I giudei lo uccisero appendendolo ad una croce ma Dio lo ha risuscitato al terzo giorno. E noi siamo testimoni, noi che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione» (Atti 10, 34ss).

Gesù di Nazareth ha portato tra gli uomini la potenza di Dio. Gesù è venuto per liberare gli uomini proprio dal «potere del diavolo» che si afferma portando morte. Il diavolo ha provato ad affermare il suo potere anche su Gesù appendendolo, come ricorda san Pietro, ad una croce e pensava di aver trionfato ancora una volta grazie alla sua volontà di morte. Ma Gesù aveva la potenza di Dio; la potenza dello Spirito Santo di Dio che è Spirito dell'amore. L'Amore che Gesù aveva nel cuore è Santo perché viene da Dio: la forza invincibile di Dio è l’Amore. Vince non contrapponendo odio ad odio ma consumando l'odio col perdono. Questa è la strada di salvezza che ha aperto Gesù risuscitando dal sepolcro: il suo Amore che risorge anche da morte.

Con la risurrezione di Gesù, Dio ha messo la prima pietra di una nuova civiltà e di una nuova umanità. Gesù con la sua risurrezione è entrato come seme nei solchi del nostro tempo impregnato di cattiveria, di odio, di orgoglio e di violenza (questa è la crocifissione!) divenendo bersaglio dell’odio e del peccato dell’uomo.

E come ha reagito Dio? Ha reagito con la sua tipica Onnipotenza che è Onnipotenza di Amore! All’orgoglio ha risposto con umiltà, all’odio ha risposto con l’amore, alla cattiveria ha risposto con la bontà, alla vendetta ha risposto con il perdono, alla morte ha risposto con la Vita.

E la risurrezione – che stupì gli stessi apostoli, li liberò dalla paura e li inviò come missionari nel mondo – la risurrezione è il grido di vittoria della bontà: un grido lanciato da Dio e consegnato a noi cristiani.

La risurrezione di Gesù ci consacra ad un incrollabile ottimismo. Ci saranno tanti venerdì santi, ci saranno ancora ore di buio, si potrà anche oscurare il sole, imperverserà ancora la pandemia … ma ormai Cristo è risorto, cioè Dio ha lanciato di suo grido di vittoria. Si tratta di attendere, di aspettare con la lampada della fede accesa … ma il destino del mondo va ormai verso la risurrezione, cioè verso il trionfo di coloro che aprono il cuore a Cristo accogliendo l’umiltà, l’amore, la mitezza e la purezza del cuore come strade che ci impregnano di risurrezione. 

Cari amici, auguro a ognuno di voi la pace pasquale di Cristo. Possa rimanere salda nei nostri cuori in questo tempo di incertezza. Viviamo nella speranza delle ultime parole di Cristo Risorto prima di lasciare questa terra: «Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo» (Mt 28,20). Auguri di Pasqua a tutti: pace, speranza e amore!        

 


P. Abate Michele Petruzzelli OSB

 

 

 

 

LA BADIA DI CAVA

La Badia Benedettina della SS. Trinità sorge nell'amena valle

del ruscello Selano, a poco più di tre chilometri dalla città di Cava,

centro popoloso ed industre del Salernitano.

 

 

 

Salendo da Cava per la deliziosa strada asfaltata,

tra boschi e radure coltivate,

 il panorama si allarga sempre più sulla ridente conca cavese

 fino a quando appare la visione del mare, la piana del Sele

e i monti del Cilento.



 

Dopo un crocicchio la strada penetra dolcemente nella valle ed ecco, in alto, dominato dal monte Finestra, il corpo di Cava, grazioso villaggio con mura turrite, fondato nel XI dall'abate S.Pietro I.

Ancora un breve tratto di strada intorno alle mura del Corpo di Cava ed appare improvvisa di fronte ad un rettilineo, l'armonica facciata settecentesca della Badia. La prima impressione è di un edificio di modeste dimensioni, ma l'apparenza inganna perchè la facciata nasconde un grandioso complesso monumentale ricco di Santità, di Storia e di Arte, in cui pulsa la vita di sempre.

 

 

CAUSA COVID 19 


la Comunità monastica 

è ancora in quarantena

pertanto  

 

le celebrazioni delle 

SANTE MESSE 

sono sospese per i fedeli.

 

L'accesso in Badia è

temporaneamente interdetto.


 CLICK PER INFO


8x1000 alla Chiesa Cattolica

 

i Contributi per le iniziative

di culto - pastorale e carità

CLICK PER INFO

 


 

CALENDARIO DEGLI INCONTRI

DEGLI OBLATI BENEDETTINI SECOLARI CAVENSI

ANNO 2020/2021

 

Ogni monastero della nostra Congregazione ha il diritto di erigere una propria associazione di Oblati secolari, che aiuterà con speciale cura, perché conducendo la loro vita nel mondo, cerchino di conformarla allo spirito della Regola di san Benedetto (Costituzioni n. 65)

Consulta il calendario

 


 


ascolta

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 208

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 207

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 206

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 205

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 204

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVII N. 203

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVI N. 201

Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXVI N. 200
Leggi il Periodico quadrimestrale Anno LXV N. 199

Visite guidate

Abbazia Benedettina SS. Trinità Via M. Morcaldi, 6 Badia di Cava

info: 347 1946957

email: visiteguidate@badiadicava.it

 

Visite guidate tutti i giorni feriali e festivi, orari:dalle 8,30 alle 12,00 per i gruppi è preferibile prenotarsi e concordare orari diversi.

 

L’Abbazia Benedettina SS. Trinità " propone tra arte, storia, natura e cultura, visite guidate illustrando i percorsi più suggestivi dal 1011 ai giorni nostri.

Vi invitiamo per un giorno a vivere esperienze millenarie nel monastero e inoltre di passeggiare lungo le stradine del borgo immergendovi nella vita medioevale.

Di seguito vi indichiamo il Ns. programma e restiamo in attesa anche di Vs. proposte a seconda delle Vs. esigenze

 

Visita guidata del Monastero

 

Percorso: Cattedrale, Cappella dei SS.Padri Cavensi, Grotta di Sant’Alferio, Le Antiche Cappelle con altari del XI secolo ,Chiostro romanico , Antica e Nuova Sala Capitolare, Cappella di San Germano, Catacombe, Cimitero Longobardo, Museo .

 

Biblioteca Badia di Cava

 

Visitatori on line

 11 visitatori online

STATISTICHE

Hits visite contenuti : 1173669

Nablacom

Copyright © 2009 Badia di Cava de' Tirreni  -  All Rights Reserved. design by Nablacom